Realizzare un sito web comporta un canone annuale di hosting, un programmatore che realizza il sito, un fotografo che faccia delle belle foto, un copy che scriva i testi,… Certo, si trova anche chi fa un sito web a 500 euro, ma il risultato è talmente scadente che forse era meglio restare senza!
Le piccole attività, come i negozi di paese, decidono quindi di non investire in un sito web perché lo reputano costoso, ma vorrebbero comunque essere presenti in Rete per aumentare il loro giro di clienti. Come fare? Ecco 3 soluzioni possibili:

1- I social network gestiti bene

Ogni negozio ha aperto una pagina Facebook o un canale Instagram e di tanto in tanto pubblica qualcosa, non vede riscontri e gli passa la voglia. I social network, però, sono la via migliore per promuovere una piccola attività on line anche con pochissimo budget, a condizione che la pagina venga gestita in modo professionale. Ecco qualche dritta.

La pagina deve avere:

  • Foto di profilo che si veda per intera
  • Foto di copertina che si veda per intero (per le pagine Facebook)
  • Descrizione completa
  • Indirizzo fisico del negozio
  • Orari di apertura (per le pagine Facebook)

Le foto devono

  • essere belle, o quanto meno a fuoco
  • focalizzarsi sul prodotto e togliere dall’inquadratura eventuali elementi di disturbo
  • essere delle dimensioni giuste per essere viste sulla piattaforma senza essere soggette a tagli automatici.

I post devono

  • essere accattivanti
  • scritti in italiano corretto
  • senza troppi punti esclamativi o puntini di sospensione
  • scritti in minuscolo secondo le regole della netiquette
  • né troppo corti, né troppo lunghi
  • gli # di Instagram devono essere sensati e relativi alla foto, non messi a caso!

Come promuovere una piccola attivita in rete

2- Google My Business

Questo nuovo servizio di Google è stato pensato proprio per le piccole attività che possono registrarsi, inserire i propri dati e pubblicare dei post esattamente come accade su Facebook. Anch’esso gratuito, permette di essere visti sulle mappe di Google quando qualcuno cerca qualcosa nelle vicinanze.
Come per i canali social, però, anche in questo caso è necessario completare la propria scheda con i dati completi, i contatti, gli orari di apertura e di chiusura, le foto del negozio e dei prodotti: solo una scheda curata può attirare l’attenzione e convincere gli utenti ad entrare anche quando hanno gli occhi fissi sul loro smartphone e vedono la tua immagine on line prima della tua insegna.

3- Le recensioni

Consiglio bonus, che vale sia per Facebook che per Google My Business: le recensioni. Le piccole realtà vanno avanti grazie al passaparola che, traslato sul web, si traforma in recensione. Convinci, magari con dei piccoli regali o dei buoni sconto, i tuoi clienti a lasciare un commento su Facebook o sulla sezione “Recensioni” della tua scheda Google dove spiegano agli altri utenti perché scelgono di venire da te: chiunque in Rete incapperà nella tua pagina le leggerà volentieri e con tutta probabilità diventerà un tuo nuovo cliente!

Ti è piaciuto questo articolo? Allora condividilo!