Blog

Consigli utili di marketing online

Home / Senza categoria / Ecco che arriva Penguin 2.0 e non è colpa del freddo!
mag 30 2013

Ecco che arriva Penguin 2.0 e non è colpa del freddo!

Penguin 2.0 è arrivato, ma stai pure tranquillo, non si tratta di un’invasione di pinguini antartici dovuta al freddo di queste ultime settimane! Penguin 2.0 è il nuovo algoritmo di Google, che organizzerà al meglio i risultati del motore di ricerca e ti aiuterà a dare visibilità al tuo sito se sarai capace di rispondere alle sue esigenze.

La parola d’ordine per Penguin 2.0 è CONTENUTI WEB. Se fino ad oggi l’algoritmo di Google premiava i siti ben strutturati, che facevano molta attenzione al SEO dal punto di vista tecnico, anche a discapito dei testi e delle immagini che contenevano, ora invece tutta l’attenzione è su quello che davvero comunichi a chi visita il tuo sito. Per questo, per vedere il tuo sito salire nei risultati di ricerca, l’unica regola da seguire è “creare contenuti web adatti”.

Ma in pratica, come si può “recuperare posizioni” nei risultati di ricerca?

Google Penguin 2.0

Semplice: mettiti nei panni di chi sta cercando proprio te, pensa come il tuo cliente e usa le parole che lui userebbe per descriverti: se sei un calzolaio forse i tuoi clienti useranno il termine “scarpe”, se sei il proprietario di un rinomato locale in centro dove si assapora cibo molecolare, probabile che basti usare la keyword “ristorante molecolare”, se ti occupi di web image per conto dei tuoi clienti, basterà usare “realizzazione siti web” per catturare l’attenzione di chi vuole promuovere la propria immagine nel web.

Usa uno stile chiaro e descrittivo, cerca di andare dritto al sodo senza usare troppi giri di parole ed espressioni belle sì, ma poco funzionali per essere riconosciute da Penguin 2.0. Rendi la navigazione del tuo sito facile e intuitiva, sfrutta i menu per poter far capire agli utenti cosa possono trovare nelle pagine e utilizza i link interni per dirottare la loro navigazione alla scoperta de tuoi prodotti/servizi.

E poi, non dimenticare di aggiornare il tuo sito, mantenendolo sempre nuovo, ricco di notizie interessanti e legate al tuo business, che aiuteranno Penguin 2.0 a capire quale è il tuo settore di riferimento e a dare visibilità al tuo sito quando un utente starà cercando un fornitore come te.

Vuoi migliorare la visibilità del tuo sito nei risultati di Google ma non hai idea da che parte iniziare a riorganizzare i contenuti del tuo sito? Chiamami e valuteremo insieme come promuovere la tua azienda in Google sfruttando le novità introdotte da Penguin 2.0!

Condividi questo post

Lascia un Commento

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>