Blog

Consigli utili di marketing online

Home / Senza categoria / Link building: come scegliere al meglio le pagine a cui chiedere link
ott 8 2013

Link building: come scegliere al meglio le pagine a cui chiedere link

Se nella vita reale per far circolare il tuo nome ti affidi ad una campagna pubblicitaria con dei cartelloni sulle strade più trafficate, nel web, la grande piazza del mercato virtuale, come puoi “intercettare” i tuoi clienti per farti conoscere e imprimere nella loro memoria il tuo brand? Con il link building ovviamente, ma attenzione a come metti in atto questa strategia di marketing perché, seppur molto potente, può rivelarsi un’arma a doppio taglio.

Link building DillosulwebI link building è il modo migliore per far circolare il tuo nome nella rete e costruire la tua popularity, aiutandoti ad ottenere la fiducia di un pubblico sempre maggiore. Dal punto di vista dei link, però, i motori di ricerca sono tutt’altro che democratici: non tutti i siti infatti hanno lo stesso peso, per questo bisogna stare attenti a quali pagine chiediamo di pubblicizzare il nostro brand. Contattare i proprietari dei siti e convincerli a segnalare le nostre pagine non è cosa da poco, ma se investiamo tutte le nostre energie ad ottenere link da un sito che ha un Pagerank minimo, avremo sprecato il nostro tempo. I motori di ricerca danno un punteggio, il Pagerank per l’appunto, ad ogni sito: maggiore è il Pagerank maggiore è l’autorevolezza del sito, per questo è importante ottenere link da siti che abbiano un Pagerank elevato, in modo che di riflesso anche il nostro sito ottenga una visibilità maggiore.

Quando scegli i siti a cui chiedere link, cerca poi di capire quanti link sono già presenti, in questo modo eviterai che il Pagerank del sito, seppur elevato, debba essere diviso tra te e un numero infinito di altri siti internet, ma soprattutto stai attento contenuti del sito e identifica bene la tua ancora, cioè la parola chiave che da origine al link. Se dissemini la rete di link al tuo sito usando le keywords più disparate e ottenendo link da un numero indefinito di siti web, anche quelli che non hanno nulla a che fare con la tua offerta, gli spider dei motori di ricerca non riusciranno a capire di cosa effettivamente ti occupi, saranno confusi e di conseguenza eviteranno di segnalare le tue pagine agli utenti che effettuano le ricerche.

Come per il copywriting, anche per il link building vale la regola della pertinenza. Scegli quindi pagine web pertinenti con la tua attività e fai in modo che tutti i link che ottieni utilizzino la stessa parola chiave per rimandare al tuo sito.

Così facendo gli spider riceveranno lo stesso input da più pagine web che parlano di argomenti correlati e riusciranno a focalizzare il tuo business in modo univoco, mostrando il tuo sito quando gli utenti stanno davvero cercando ciò che tu offri.

Condividi questo post

Lascia un Commento

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>