Tra campagna elettorale e dimissioni del Papa, sui palinsesti nazionali non c’è stato tanto spazio per notizie frivole e poco impegnate, soprattutto se provenienti da oltre oceano.

Questa notte, però, mentre metà Italia era intenta a sognare di votare e l’altra metà fantasticava di vincere lo scudetto, a Los Angeles si è svolta la consegna degli Oscar, la notte più importante dell’anno per cineasti e cinofili di Hollywood.

Tra paillettes, flute di champagne, applausi e lacrime non potevo che dedicare questo post a Quentin Tarantino e Chris Terrio, rispettivamente vincitori del premio come miglior sceneggiatura originale,  “Django Unchained”, e non originale, “Argo”.

Loro sì che hanno capito a pieno le emozioni che si possono trasmettere con una frase e la forza che una parola racchiude in sé non appena viene scritta.

Per conoscere tutti i vincitori degli Oscar 2013 potete andare sul sito di Coming Soon cliccando qui.

Ti è piaciuto questo articolo? Allora condividilo!